#curlygirlinNYC

Ciao ragazzi!

Come state?

Per parlarvi di New York ho deciso di creare una sezione a parte perché è stata un’esperienza molto ricca, lunga ed intensa e le cose da raccontare sono veramente tante!

Sul  mio profilo Instagram ho pubblicato una foto al giorno per creare una specie di “diario”.. se volete darci un’occhiata, potete prendere spunto per qualche nuovo posto da visitare 🙂 –> Instagram: Virgi92

Ricordo come fosse ieri il momento della mia partenza.. sarebbe stato il mio primo lungo viaggio completamente da sola e in una città oltre oceano! Non nego che inizialmente ero un po’ in pensiero..ma l’ entusiasmo prendeva sicuramente il sopravvento!
A inizio maggio ricevo una mail: “ Gentile Virginia, la nostra azienda è alla ricerca di una stagista per quest’estate. Le può interessare ?”. Dei numerosi curriculum che avevo inviato era finalmente arrivato il primo riscontro.. e che riscontro.. l’ attesa è stata lunga ma ne è valsa la pena. Si tratta di un’agenzia di marketing e comunicazione con ufficio a Midtown Manhattan e inutile dire che, dopo pochi giorni e uno scambio di mail per capire bene l’opportunità, ho confermato il mio interesse. Mi sono attivata subito per la prenotazione del volo, la disperata ricerca di un alloggio adatto ad un budget non altissimo, il visto e allo shopping necessario pre partenza!

Volo: trovato. Venezia/New York ↔ New York/Francoforte/Venezia
Alloggio: trovato. Airbnb per le prime due settimane e successivamente, appartamento condiviso in zona super centrale a dieci minuti a piedi da Times Square.
Visto: arrivato.
Valigia: pronta! Quello che manca, lo si prende a NY!
Bene, sembra esserci tutto! Saluto commossa i miei genitori e sono pronta per le quasi 9 ore di volo che mi spettano.

Appena scesa dall’aereo non potevo crederci, mi sembrava di sognare ad occhi aperti mentre con le mie due valigie e pc mi dirigevo verso i Taxi per farmi portare a Manhattan.
Dal finestrino guardavo queste grandi strade e immensi skyline… Era tutto immenso, caotico e veloce che mi sentivo così piccola davanti a tutto ciò!

Arrivo al mio primo alloggio ed ad accogliermi c’è una giovane ragazza giapponese che vive a NY da molti anni. Molto gentile e disponibile ad aiutarmi, è stata per me molto preziosa.. sono stata veramente fortunata! A New York non avevo alcun conoscente ed ammetto che all’inizio ho passato dei giorni in cui mi sono sentita molto sola.. Pensavo fosse più semplice fare amicizia in una città così ma mi sbagliavo.. soprattutto per una ragazza timida come me, alcune difficoltà sono comprensibili.
Mi iscrivo così ai vari gruppi facebook di italiani a NY, applicazioni per fare attività con altre persone in città, eventi e lezioni di inglese gratuite. Grazie a facebook abbiamo creato un piccolo gruppo di ragazzi italiani per uscire e visitare la città assieme.. ci trovavamo ogni weekend, andavamo a fare pic-nic a Central Park, al cinema all’aperto o a fare aperivo in alcuni dei numerosi rooftop della città ! Con un paio di amici tutto è migliore! 😉

Arrivata a New York un po’ di giorni prima per ambientarmi e riprendermi dal jetleg, arriva poi il giorno d’inizio della mia internship! Molto motivata e volenterosa, alle 9 in punto mi presento in ufficio dove colleghi molto simpatici e amichevoli mi accolgono, mi mostrano l’ufficio ed iniziano a spiegarmi quelle che sarebbero state le mie mansioni e ciò che avrei imparato nei mesi successivi.
Lavoravo ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 con un ora di pausa pranzo che andavo abitualmente a consumare a Central Park per staccare gli occhi dal computer e respirare un po’ d’aria.

Nei giorni liberi ho avuto la possibilità di esplorare e perdermi nella bellezza di New York, andando anche oltre ai classici itinerari turistici ed e alcuni posti sono stati una bellissima scoperta.

Molti mi chiedono.. ” Com’è vivere lì?”, ” Ti trasferiresti?”, ” è vero che in America è tutto un sogno?”.. Bene, dopo tre mesi, posso dirvi quello che i miei occhi e le mie sensazioni hanno ricevuto.. ovviamente, tutto è soggettivo!

Partendo dal fatto che NY non delude mai, per alcune cose credo che l ‘Italia, nonostante i vari problemi che possiamo avere, rimane un bellissimo paese e per alcune cose anche migliore dell’ America. NY è moderna, frenetica ed energica. ti fa vivere ogni giorno senza mai annoiarti e il tempo passa veramente velocemente. Spesso non ci rendiamo conto di quello che abbiamo finchè non ci viene a mancare, giusto? Più volte, quando dicevo di venire dall’ Italia, le persone con occhi brillanti esclamavano ” Wow, Italy is really beautiful! You are a lucky girl to live there!” ( Wow, l’ Italia è bellissima! sei una ragazza fortunata a vivere lì!) e dopo un paio di volte a sentirmi ripetere questa frase ho iniziato veramente a pensarci su.. ed è proprio vero.. abbiamo arte, cultura, storia, località di mare meravigliose, maestose montagne e rilassanti laghi.. il tutto facilmente raggiungibile.. non possiamo lamentarci 🙂

Una cosa che mi è mancata terribilmente è stata il cibo. Vuoi mettere a confronto Hot dog, Hamburger e centinaia di snacks industriali con tutte le nostre prelibatezze italiane? :p Per un po’ di giorni o una settimana, un turista può anche concederselo ma dopo un po’, un’alimentazione così diventa impegnativa 😀 anche se ammetto di essermi concessa un cookie quasi ogni giorno 🙂 In ogni caso, Ny offre di tutto, a prezzi non molto economici ma ha una varietà molto vasta di prodotti sia salutari che non. Finchè un bel pollo fritto con patatine viene a costare 5 $ e tranci di pizza a 1 $ contro un piatto sano e bilanciato dai 15 $ in su, la lotta all’obesità la vedo difficile.

Hanno un efficiente sistema di bus e metropolitana e viste le dimensioni della città, non potrebbe essere altrimenti. Il sabato e la domenica fanno i lavori di manutenzione quindi ci vuole un po’ più di tempo e pazienza negli spostamenti. In effetti alcune volte mi è capitato qualche disagio dovuto a treni soppressi, che saltano varie fermate o che deviano per un altra strada ed ammetto che in una città così non me l’aspettavo. Tuttavia, con i mezzi puoi andare ovunque, anche negli altri 4 quartieri di Ny e anche in spiaggia 🙂

Nonostante fosse piena estate, il meteo non è stato molto favorevole con me.. ho trovato abbastanza giorni di pioggia e giornate fresche.. certo, era estate quindi anche lì non sono mancate calde e afose giornate di sole. In questi casi estremi, musei e negozi vengono d’aiuto per trascorrere ugualmente piacevoli giornate! Tra l’altro molti in alcuni giorni della settimana sono gratuiti o ad offerta libera 🙂

Quando si dice che l’ America è mooolto più avanti di noi, aimè, cari amici italiani, devo ammettere che è vero. Super tecnologici e connessi in qualsiasi momento della giornata. L’ Iphone ( si, per loro esiste solo la Apple! Si può vedere qualche Samsung ma ad esempio il Huawei, cellulare che io possiedo, è proprio sconosciuto!)  è la loro terza mano e il loro secondo cervello.

Supermercati aperti 24 ore su 24 e negozi aperti fino a tardi ( a Manhattan, soprattutto Times Square), locali e Rooftop Bar, la rendono la Città Che Non Dorme Mai! La vita da turisti a Ny è piuttosto impegnativa ma se avete tanta energia e le gambe vi reggono ancora in piedi, non rimarrete delusi da Ny by night! Tutte quelle luci, vi resteranno nel cuore e nella mente per sempre!

ok, ho scritto anche troppo ma se siete arrivati fino in fondo vi ringrazio e rimango disponibile a qualsiasi altra domanda a riguardo! 🙂

Un abbraccio,

xxx CurlyLion 😉